Come si misura la pressione arteriosa

Quando si misura la Pressione Arteriosa in ambulatorio, si dovrebbe prestare attenzione a:

  • Consentire ai pazienti di sedersi per 3-5 min prima di iniziare le misurazioni
  • Rilevare almeno due misurazioni della Pressione Arteriosa, in posizione seduta, distanziate tra loro da 1-2 min. Effettuare ulteriori rilevazioni se le prime due sono molto diverse. Si consideri la Pressione Arteriosa media, se ritenuto opportuno
  • Effettuare rilevazioni ripetute di Pressione Arteriosa per migliorare l’accuratezza in pazienti con aritmie, come la fibrillazione atriale
  • Usare un bracciale di dimensioni standard (12-13 cm di altezza e 35 cm di lunghezza), ma disporre di bracciali più grandi o più piccoli nel caso rispettivamente di soggetti obesi o magri
  • Avere il bracciale a livello del cuore, qualunque sia la posizione del paziente
  • Nell’adottare il metodo auscultatorio, utilizzare il I e V (scomparsa) tono di Korotkoff per identificare rispettivamente la Pressione Arteriosa sistolica e diastolica
  • Misurare alla prima visita la Pressione Arteriosa ad entrambe le braccia per rilevare eventuali differenze pressorie. In questo caso, considerare il valore più alto come riferimento
  • Misurare alla prima visita la Pressione Arteriosa 1 e 3 min dopo l’assunzione della posizione eretta in soggetti anziani, pazienti diabetici, e in altre condizioni in cui l’ipotensione ortostatica può essere frequente o sospetta
  • Rilevare, nel caso di misurazione della Pressione Arteriosa convenzionale, la frequenza cardiaca al polso con metodica palpatoria (almeno 30 s) dopo la seconda misurazione in posizione seduta
Cuore
© 2018. Tutti i diritti sono riservati. Autori: Raffaele Giordano (medico), Massimiliano Cantinotti (medico), Alessandro Vitale (Software Developer) - Privacy